Home > Notizie ed eventi > Incontro per la mobilità

Incontro per la mobilità

20.11.2006

Un sistema integrato per la mobilità 11 ottobre 2006 ore 15,00

Autorità civili e militari, Signore e Signori, amici e colleghi, grazie per essere intervenuti a questo incontro organizzato in stretta collaborazione con l’Amministrazione Provinciale nella persona del suo Vice Presidente Dr. Camocardi e con il Politecnico di Milano nella persona del suo Pro-Rettore Prof. Cesare Stavan.
E’ per me motivo di orgoglio dopo aver celebrato, in questa stessa sede, l’anno passato il centenario dell’ACI, festeggiare quest’anno la ricorrenza dell’80° di fondazione dell’Automobile Club Mantova sorto per volontà di un manipolo di sportivi mantovani nel lontano 1926 (a quel tempo i Club Provinciali si occupavano solamente di automobilismo sportivo).
Ora, fra le cose più importanti cui l’AC Mantova dedica gran parte delle proprie energie vi è la sicurezza, nella più grande accezione del termine riferita sia alle strade che ai veicoli e all’abilità dei loro conducenti.
Oggi ci occuperemo appunto di mobilità, che tutti auspichiamo sia una mobilità in sicurezza.
Io credo che anche Mantova, relativamente alla mobilità, abbia alcuni nodi da sciogliere che spero verranno trattati in questo incontro.
Non lasciamoci ingannare se dal 1° Rapporto ACI CENSIS sulla qualità della mobilità nelle province italiane la nostra città pare uscirne promossa (è al 7° posto su 103 città), per effetto del mix di indicatori statistici fra cui, in effetti, alcuni veramente lusinghieri: raccolta differenziata sul complesso dei rifiuti, verde fruibile per abitante (circa il triplo della media nazionale) ecc., ma ciò non toglie che anche la mobilità della nostra città e provincia è ben lontana da uno standard ideale (basti pensare che il trasporto pubblico è al 46° posto).
A commento del rapporto ACI-CENSIS, da cui ho tratto questi dati, il nostro Presidente Nazionale Avv. Lucchesi individua tre punti nevralgici per il sistema italiano della mobilità: l’incidentalità stradale, per la quale entro il 2010 l’Italia si è impegnata a ridurre drasticamente il numero degli incidenti stradali, l’inadeguatezza del trasporto pubblico che costringe l’utenza all’utilizzo del mezzo privato e infine, ma non per importanza, la scarsa pianificazione territoriale.
Per rimanere nel tema dell’incontro i nostri relatori ci intratterranno proprio sulla pianificazione locale e i suoi collegamenti con la rete regionale e nazionale.
Noi vorremmo che in questo incontro-dibattito, da una parte la Pubblica Amministrazione si impegnasse con una sua testimonianza sui nuovi progetti di mobilità integrata in ambito provinciale mentre da un’altra parte le forze sociali e produttive della provincia fornissero stimoli alla stessa sulle priorità da intraprendere.
Ringrazio tutti i presenti, augurando buon lavoro sia ai relatori che agli intervenuti alla tavola rotonda.

Il programma delle manifestazione
Il programma delle manifestazione

Scarica il programma della manifestazione in formato pdf (pdf, 120.9 Kb)